News

Locandina dell'iniziativa "M'illumino di meno" 2021

Questo week-end per “M’illumino di Meno” e “Earth Hour” il Comune spegne le luci cittadine

25 marzo 2021

Il prossimo sarà un week-end all’insegna del risparmio energetico, per dare un importante segnale di sostenibilità, a cui il Comune di Cuneo non mancherà di aderire.

Sabato 27 marzo si svolgerà infatti la tredicesima edizione di “Earth Hour”, l’Ora della Terra, che costituisce il più grande evento globale su questo tema, promossa dal WWF, quale momento di mobilitazione rispetto ai cambiamenti climatici, sostenuto e patrocinato dall’ANCI. Quella sera tra le 20.30 e le 21.30 le luci di tutto il mondo si spegneranno per un’ora, per testimoniare l’urgenza e la necessità di contrastare ed arrestare il cambiamento climatico.

“Earth Hour 2021: schieriamoci con la natura!” è questo il messaggio che il WWF lancia su scala globale per ricordare come la lotta al cambiamento climatico sia strettamente connessa a quella per invertire la curva della perdita di biodiversità e come la tutela della natura sia il mezzo principale di lotta al cambiamento climatico, oltre a contribuire a ridurre il rischio dell’emergere e diffondersi delle pandemie.

Parallelamente venerdì 26 marzo torna “M’illumino di Meno”, la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili lanciata da Caterpillar e Radio2 nel 2005. L’edizione 2021 è dedicata al “Salto di Specie”, l'evoluzione ecologica nel nostro modo di vivere che dobbiamo assolutamente fare per uscire migliori dalla pandemia. L’invito di M'illumino di Meno 2021 è raccontare i piccoli e grandi Salti di Specie nelle nostre vite. Quelli già fatti e quelli in programma: dalla mobilità all'abitare, dall'alimentazione all'economia circolare.

Come ormai da molti anni, il Comune di Cuneo aderisce ad entrambe le iniziative, organizzate e promosse al fine di informare, sensibilizzare e stimolare la partecipazione individuale a buone pratiche utili per risparmiare energia e diminuire le emissioni di gas climalteranti. L’idea è quella di sensibilizzare attraverso un gesto simbolico, quello di spegnere alcuni importanti monumenti o luci cittadine, a cui da qualche anno viene affiancato l’invito ad accendere, laddove possibile, luci “pulite”, facendo ricorso a fonti rinnovabili e sistemi intelligenti di illuminazione. Come già negli anni scorsi, anche quest’anno il “silenzio energetico” coinvolgerà simbolicamente le piazze principali di tutta Italia.

Quest’anno l’Amministrazione comunale riproporrà per le notti di venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 marzo, lo spegnimento delle luci del faro della stazione ferroviaria, nel Piazzale della Libertà, delle luci presenti sulla facciata del Municipio, della Torre Civica, della Cattedrale di Santa Maria del Bosco, della Chiesa di Sant’Ambrogio e del Complesso Monumentale di San Francesco. Con l’occasione l’Amministrazione invita tutta la popolazione ad adottare analoghi gesti semplici e concreti per la diminuzione dei consumi energetici e la riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera.

Condividi |