News

Lavori di sistemazione

Lavori di sistemazione all’area che diverrà la porta di ingresso del Parco fluviale

01 marzo 2021

Il nuovo volto dell’area che diverrà la porta d’ingresso del Parco fluviale Gesso e Stura, raggruppando molte delle strutture e dei servizi che il Parco offre ai visitatori, sta prendendo forma in questi mesi. L’area, che si concentra intorno alla Casa del Fiume, in Piazzale Walther Cavallera, è in fase di definizione anche grazie al contributo di Mobil, uno dei cinque progetti semplici in cui è articolato il Piano Integrato Territoriale (Piter) Alpimed di cui il Comune di Cuneo, ente gestore del Parco fluviale Gesso e Stura, è partner.

Nell’area, che consente anche l’accesso diretto ai percorsi ciclo-naturalistici del Parco, si stanno completando alcuni lavori di riqualificazione attraverso la realizzazione di interventi volti a rendere questo spazio omogeneo e riconoscibile, nonché più facilmente fruibile. È stata infatti realizzata lungo l’intero percorso che unisce la Casa del Fiume alla pista ciclabile lungo il torrente Gesso una nuova pavimentazione in terra stabilizzata che abbraccia tutta l’area di fronte a quello che diverrà il nuovo Infopoint, il punto informativo, del Parco, proprio di fronte alla Casa del Fiume, che sarà operativo per la primavera. In questa articolata area di accesso al Parco ci sono poi l’area camper e l’ingresso del percorso multisensoriale f’Orma, anche lui pronto per l’apertura in primavera. Totem verticali e una struttura informativa in legno consentiranno inoltre la promozione e la comunicazione dei diversi servizi a disposizione del visitatore.

Il progetto Mobil, in particolare, finanzierà i lavori per la realizzazione di una passerella in legno lamellare che consentirà di collegare l’Infopoint al percorso sensoriale f’Orma, oltrepassando l’impianto di ciclismo protetto. L’intervento, in fase di esecuzione, costituirà un importante tassello della strategia di sensibilizzazione dei cittadini al tema della mobilità sostenibile condotta dal Comune di Cuneo.

Insieme all’installazione di un impianto fotovoltaico, collocato sul porticato in legno dietro l’Infopoint, che ospiterà il noleggio delle bici ParkoBike, l’intervento di costruzione della passerella completerà la riqualificazione dell’area, con una fine lavori prevista entro la primavera.

Il Piter Alpimed, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell’ambito del Programma Interreg Alcotra 2014-2020, si pone l’obiettivo di interconnettere e incoraggiare buone pratiche nell’area transfrontaliera delle Alpi del Mediterraneo, non solo per aumentarne l'attrattività e l'accessibilità, ma anche per responsabilizzare gli attori del territorio, rendendoli protagonisti di uno sviluppo sostenibile integrato.

Il progetto Mobil intende identificare e promuovere azioni di mobilità sostenibile all’interno del territorio delle Alpi del Mediterraneo, finalizzate alla promozione turistica e al miglioramento della qualità di vita dei residenti in un’ottica di sostenibilità ambientale.

In particolare il progetto si prefigge di promuovere la mobilità sostenibile sul territorio, rendendo più attrattivi i servizi di trasporto pubblico operanti nell’area, con particolare attenzione alla linea ferroviaria Cuneo-Ventimiglia-Nizza e all’integrazione con i servizi su gomma; potenziando l’offerta di servizi di mobilità sostenibile attraverso il ricorso a mezzi di trasporto elettrici e a basso impatto ambientale e infine formando gli operatori del settore e sensibilizzando i cittadini sul tema della mobilità sostenibile.

Condividi |